0
corona virus corona virus torino Coronavirus Coronavirus Torino

Allarme Coronavirus cinese a Torino

Gennaio 26, 2020
corona virus torino

Torino 26 gennaio 2020, Coronavirus a rischio contagio nei negozi cinesi?

contagio corona virus presso i negozi cinesi
coronavirus negozi cinesi torino

Riguardo al devastante e orribile coronavirus,  il Ministro della Sanità della Cina, Ma Xiaowei, ha affermato che la capacità di diffusione sembra diventare sempre maggiore ora dopo ora e che non sono ancora chiari i rischi della sua mutazione, poiché la diffusione del letale virus asiatico accelera e la situazione  pertanto la si può considerare  grave. Anche perché la conoscenza  del coronavirus rimane limitata. Sebbene sia ormai risaputo che il virus cinese si trasmette anche durante il periodo di incubazione, diversamente da quello della Sars.

rischi di contagio coronavirus torino
coronavirus rischi contagio torino

L’ incubazione del CoronaVirus  può variare tra 1 e 14 giorni.

Secondo gli ultimi dati statali, in Cina i morti sono 56, i casi confermati 2000  per la maggior parte a Wuhan e nello Hubei che circonda la città, inclusi 10 tra Hong Kong, Macao e Taiwan (che i cinesi considerano provincia). I casi sospetti sono 2.684.

Il Ministro cinese Ma Xiaowe si è presentato con quattro colleghi ministri, allineati per comunicare il bollettino di guerra contro il virus. Ci sono i responsabili della Sanità, Industria, Tecnologia, Trasporti. Tutta la Cina è mobilitata dopo che sabato sera anche Xi Jinping ha dichiarato  che “la diffusione del nuovo virus asiatico del 2020 accelera, la situazione è grave”.

rischi di contagio del corona virus a torino
rischi di contagio corona virus a torino

Allarme corona virus Italia gennaio 2020

In Italia i casi di presenza e contagio del Corona Virus Cinese sono limitati ed al momento non si registra alcuna allerta. Negli aeroporti, sono scattate tuttavia le prime misure di controllo. A Torino tuttavia  è quasi psicosi coronavirus. Nella capoluogo piemontese inizia a serpeggiare la diffidenza da contatto con i cittadini dagli occhi a mandorla!

Una certa ansia e preoccupazione si inizia a registrare anche a Torino, dove come è noto, così come in altre parti della nazione, negli ultimi tempi sono stati aperti una serie di negozi di prodotti commerciali provenienti dalla Cina e centri massaggi gestiti da cinesi. Una situazione che inizia a creare allarme anche sui social con la diffusione di messaggi più o meno preoccupanti e che tuttavia, visto anche gli sviluppi improvvisi della situazione, potrebbero essere presi in considerazione dalla popolazione piemontese. Proprio a causa di quanto diramato dal Ministero della Sanità cinese, circa una situazione incontrollabile e grave, le precauzione in questi casi non sono mai da sottovalutare neanche a Torino.

allarme coronavirus torino

Anche se determinate disposizioni spettano innanzitutto alle Autorità Sanitare di Torino, che fortunatamente, in altre occasioni di emergenza, come la SARS nel 2003, sono state  sempre più che efficienti.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply